Profilo bloglovin Profilo Pinterest Profilo Google + Profilo twitter Profilo Facebook

5 isole vulcaniche europee da vedere: scopriamole insieme!

Pubblicato il: 4 maggio 2017 | Commenti 0

I primi raggi di sole della primavera risvegliano la voglia di vacanza. Se siete alla ricerca di una nuova meta per la prossima avventura leggete qui!

Ecco le 5 isole vulcaniche europee da non perdere

Dal trekking allo snorkeling, fino al relax più completo ogni isola offre esperienze uniche dove la natura vince su tutto.

santorini-5 isole vulcaniche
Santorini

Santorini fa parte dell’arcipelago delle Cicladi, nel mare Egeo. Unica, insieme a Milos, a poggiare direttamente su un antico vulcano silente. L’azzurro del mare contrasta con il verde lussureggiante e, ancor di più, con il bianco dei villaggi arroccati sui suoi declivi.
Le abitazioni bianche, caratteristiche di Oia, sono diventate emblema dell’isola che tra vicoli tortuosi e cupole azzurre restituisce viste da cartolina. I colori di Santorini cambiano decisamente nei pressi di Akrotiri, nella parte sudoccidentale, dove si trova la così detta Red Beach. La sabbia di origine vulcanica, di colore rosso scuro, ha reso famosa questa piccola insenatura oggi diventata meta privilegiata sull’isola.

Etna- 5 isole vulcaniche
Sicilia

Tra le 5 isole vulcaniche europee da non perdere vi è di sicuro una terra italiana: la Sicilia.  L’isola è la più grande del Mediterraneo, di origine vulcanica e con 3 vulcani presenti sul suo territorio. Regione ricca e diversificata che comprende gli arcipelaghi delle Eolie, delle Egadi e delle Pelagie più le isole di Ustica e Pantelleria.
Oltre alle bellezze naturali, come il parco dell’Etna, è l’arte e l’architettura a fare della Sicilia una perfetta meta turistica. Altro parco di notevole bellezza è quello dell’Alcantara, dove acqua e fuoco si fondono nel riscrivere la natura.

Tenerife-5 isole vulcaniche

Canarie
Ci trasferiamo nell’Oceano Atlantico, a largo delle coste dell’Africa nordoccidentale, per raggiungere altre isole vulcaniche tra le più famose al mondo: Lanzarote, Tenerife, Fuerteventura. Fanno parte dell’arcipelago delle Canarie che conta 7 isole maggiori e due minori. Storicamente legate alla Spagna, sono tutte caratterizzate da paesaggi bellissimi con scorci di natura davvero incontaminata.
Il clima mite rende queste terre perfette per la crescita di palme, bananeti e del cosiddetto “albero del drago“, simbolo vegetale di Tenerife. Sulle coste sudoccidentali di quest’ultima è inoltre possibile avvistare le balene, un’esperienza davvero indimenticabile. Sempre a Tenerife si trova il parco naturale del Teide, il terzo vulcano più alto del mondo. Qui il paesaggio si fa più aspro, tingendosi dei colori caldi della terra.

Madera-5 isole vulcaniche

Madera
Posizionata anch’essa nell’Oceano Atlantico, fa parte di un piccolo arcipelago costituito da due sole isole: Madera e Porto Santo. L’arcipelago, insieme alle Canarie, a Capo Verde e alle Azzorre forma la ecoregione della Macaronesia. A differenza delle Canarie però risulta legato politicamente al Portogallo, come le Azzorre.
Il suo nome in portoghese, Madeira, vuol dire legname e sottolinea la ricchezza di vegetazione che caratterizza da sempre l’isola. Il bosco originario di lauri, un tempo protezione naturale contro i conquistatori, è oggi diventato parte del patrimonio Unesco.
I villaggi sorgono abbarbicati sulle coste rocciose, direttamente affacciati sul mare. Il profilo più rude dell’isola è infatti povero di spiagge ma offre una natura più libera e selvaggia, perfetta per escursioni e per un tuffo nel verde.

Madera-5 isole vulcaniche

Azzorre
Restando su questo angolo di mondo non si possono non citare le Azzorre, arcipelago che conta 9 isole principali più numerosi piccoli atolli. Anche qui il paesaggio è prevalentemente montuoso, tanto che proprio nell’isola di Pico è presente l’omonima montagna che è la vetta più alta del Portogallo.
Sparse nell’Oceano Atlantico sembrano i grandi di una collana perduta, tanto che ognuna presenta caratteristiche uniche e diverse.
Sao Miguel è sicuramente quella più turistica per la sua natura lussureggiante; qui al verde si aggiungono anche i numerosi crateri, ormai diventati laghi, che costellano l’isola.
Per raggiungere questi luoghi incantati tappa quasi obbligatoria è il Portogallo e allora perchè non fermarsi per un weekend a Lisbona? Seguite il link per trovare tutte le indicazioni su cosa vedere!

 

Quale tra queste 5 isole vulcaniche vi affascina di più?

buzzoole code